Home » Roland Personal Model Expansions e Toni Zen-Core corrispondenti

Roland Personal Model Expansions e Toni Zen-Core corrispondenti

di Benedetto Schiavone

Le Zen-Core MODEL EXPANSIONS (prima detti “model banks”) nascono come metodo per emulare alcuni sintetizzatori vintage Roland in alcuni Hardware Zen-Core compatibili e all’interno del software ZENOLOGY.

Ad oggi esistono 4 modelli compatibili con Jupiter X/XM, Fantom e Zenology (le expansions Juno-106, Jupiter-8, SH-101 e JX-8P) a cui si aggiunge l’expansion JD-800 disponibile per Jupiter X/XM e Zenology.

Nel futuro sicuramente saranno rese disponibili nuove Model Expansion, che in base a quando promesso da Roland, grazie alla potenza del sistema di sintesi ZEN-Core, consentirà di creare
“…sintetizzatori Roland nuovi ed entusiasmanti che possono trarre ispirazione dall’hardware esistente o essere realizzati in completa autonomia..” vedi link

Grazie a numerose prove e alla documentazione sulla implementazione dei messaggi MIDI System Exclusive di Fantom sono riuscito ad ottenere due risultati che ampliano di molto le possibilità di sintesi dei MODEL EXPANSIONS attualmente esistenti. In dettaglio sono riuscito a:

– creare dei Personal Model Expansions in cui ho modificato la struttura di quelli già esistenti aggiungendo nuove caratteristiche e, in alcuni casi, aumentando la polifonia fino a raddoppiarla.

– convertire un qualunque suono di un qualunque Model Expansions (ad eccezione del JD800) nel corrispondente tone Zen-Core: tale tono suonerà identico, sarà editabile e ovviamente potrà essere suonato su qualunque Hardware Zen-Core (Ax-Edge, Rd-88, MC-101, MC-107 e MV-1 compresi), sul software Zenology e sulla APP ZenBeat (ZC1 instrumets)


Per capire come ciò sia possibile, occorre pensare ai Model Expansions, come dei template (o macro) che in “background” operano sulla struttura Zen-Core corrispondente al modello scelto.
Ogni volta in cui si interviene su di un parametro di sintesi del modello, il software (firmware negli HW) modifica in base a delle corrispondenze ben precise, uno o più parametri del motore Zen-Core che continua a funzionare esattamente come in modalità standard. In più vengono attivati e modificati dei parametri Zen-Core nascosti che non accessibili direttamente, ma solo tramite MIDI SysEx.

La cosa interessante è che nel momento in cui viene memorizzato e/o esportato un qualunque suono di un model, non solo sono memorizzati i valori dei parametri del modello (Es. OSC, Filtri, ENV, MOD di un SH-101) ma vengono memorizzati tutti i corrispondenti valori della struttura Zen-Core standard sottostante.

Se infatti si prova ad esportare (file .svz) un tono di un ModelBank e uno Zen-Core, il primo pur avendo molti parametri in meno, avrà una dimensione maggiore: nel file vengono pertanto memorizzati anche tutti i valori del suono Zen-Core corrispondente.

Grazie a questa caratteristica sono riuscito a creare quelli che ho chiamanto i “Personal Model Expansions”: sono partito da un modello esistente, tramite MIDI SysEx ho modificato la struttura di sintesi del modello Zen-Core sottostante e da quel momento in poi ogni modifica dei parametri del Model Expansion interviene sul nuovo modello creato. La piena compatibilità e la possibilità di esportare e condividere i suoni è garantita dalla presenza dell’intero tone Zen-Core sottostante, in ciascun suono user creato.

Tutti i Personal Model Expansions sono ovviamente editabili e pertanto da ciascuno è possibile creare, memorizzare e condividere, tutte le modifiche (nuovi suoni) che si desiderano.

Ho creato, per adesso :-) , una ventina di Personal Model Expansions: ecco qualche esempio

– Personal Model Juno 106 con SAW e SQR detunati
– Personal Model Juno 106 con oscillatore SuperSaw al posto del Noise
– Personal Model Juno 106 con 3 oscillatori Saw, due detunati (-6 +6 Cent) e uno con PWM
– Personal Model JX-8P con oscillatore aggiuntivo SuperSaw (anche in versione sempre non filtrata)
– Personal Model JX-8P con oscillatore aggiuntivo Strings PCM stereo
– Personal Model JX-8P con oscillatore aggiuntivo con il campione PCM stereo Syn Vox1 (il classico suono del Fairlight SARRAR)
– Personal Model SH-101 con un oscillatore Alpha Juno (al posto del SQR) e dotato di PWM
– Personal Model Juno 106 con i soli OSC SAW e SQR (anche in versione detunata) e polifonia che passa da 14 a 28 voci
– Personal Model JX-8P con polifonia 28 voci (eliminato l’oscillatore noise di sottofondo che riduce la polifonia dello strumento da 28 a 19 Voci)

Segue la lista completa

Grazie a quanto visto, il secondo risultato che sono riuscito ad ottenere è stato quello di convertire un qualunque suono di un qualunque Model Expansions (ad eccezione del JD800) nel corrispondente tone Zen-Core: tale tono suonerà identico, sarà editabile e ovviamente potrà essere suonato su qualunque Hardware o Software Zen-Core compatibile.

Riguardo il modello JD800, è possibile ugualmente effettuare le personalizzazioni utilizzando uno Jupiter x (che non ho 😊) : speriamo tra breve di vederlo implementato anche su Fantom.
Ciò è possibile grazie ad una combinazione di messaggi MIDI SysEx che permettono la lettura e quindi l’export dell’intero tone Zen-Core sottostante ad ogni Model Expansions (standard o “personal”).
Ottenuto il tono Zen-Core, è poi possibile memorizzarlo e quindi esportarlo e condividerlo come un qualsiasi suono Zen-core standard. Da qui la possibilità di farlo suonare anche su tutti gli Hardware Zen-Core (Ax-Edge, Rd-88, MC-101, MC-107 e MV-1) che non leggono nativamente i model Model Expansions.

Ovviamente nel momento in cui si decide di editare tale suono, vengono persi tutti i vincoli del template del modello che lo ha generato, lasciando la più totale libertà esattamente come per ogni tono zen-core.

Seguiranno degli approfondimenti per permettere di creare, liberamente e in maniera abbastanza semplice, i propri “Personal Model Expansions”.

Potete scaricare gratuitamente i 21 Personal Model Expansions e i 21 Zen Core Tone corrispondenti qui.

Segue un video da cui si può verificare la identicità del suono di un Model Expansion (eseguito dal software Zenology-Pro) con il corrispondente Tono Zen-Core che ne deriva, questo suonato da un AX Edge, synth nativamente non compatibile con i Models.

You may also like

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accetto Cookie Policy

Privacy & Cookies Policy